Navigation

Casse malattia: premi 2021 aumenteranno dello 0,5%

Il premio medio delle casse malattia aumenterà dello 0,5%. Immagine simbolica. KEYSTONE/CHRISTIAN BEUTLER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 22 settembre 2020 - 14:05
(Keystone-ATS)

L'anno prossimo il premio medio delle casse malattia aumenterà dello 0,5% rispetto al 2020. Ci saranno comunque notevoli differenze fra cantoni, con oscillazioni fra il -1,6 e il +2,1%, ha reso noto oggi l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

Nel 2021 il premio medio raggiungerà i 316,50 franchi. Dopo i rincari moderati del 2019 e del 2020, quello dello 0,5% sarà nuovamente inferiore alla media degli ultimi anni, che dal 2010 è del 3,2% e del 3,7% dall'entrata in vigore dell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie nel 1996.

In 7 cantoni (BL, JU, LU, NW, TG, TI, VS) l'incremento sarà superiore all'1%, nove cantoni (AG, AI, AR, BS, NE, OW, SH, SZ, ZH) saranno in pareggio o avranno una diminuzione dei costi e negli altri 10 l'aumento sarà fra lo 0 e l'1% (BE, FR, GE, GL, GR, SG, SO, UR, VD, ZG).

Sul lungo termine, spiega l'UFSP, l'aumento dei premi rispecchia quello dei costi dell'assicurazione malattie obbligatoria. I premi del 2021 sono calcolati sulla base di stime per quell'anno. Attualmente non è possibile conoscere l'impatto preciso della pandemia di Covid-19.

Contenere i costi

I premi della cassa malati rappresentano una spesa sempre più importante per le economie domestiche, sottolinea ancora l'UFSP. Il Consiglio federale intende limitare l'aumento dei costi a un livello giustificabile dal punto di vista medico. L'anno scorso ha adottato un primo pacchetto di nove misure di contenimento dei costi della sanità, attualmente in discussione al Parlamento.

Lo scorso agosto l'esecutivo ha posto in consultazione un secondo pacchetto di provvedimenti il cui potenziale di risparmio è stimato in un miliardo di franchi.

Nel 2020 le riserve accumulate dagli assicuratori supereranno gli 11 miliardi. Si tratta di un segno di buona salute, ma il governo ritiene che la maggioranza degli assicuratori disponga di riserve troppo elevate. Recentemente sono state adottate misure per incentivare riserve più moderate, anche se non è previsto alcun obbligo.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.