Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La sicurezza di ricevere la pensione è per gli svizzeri il criterio più importante in tema di secondo pilastro. Il livello delle rendite passa invece in secondo piano, secondo un sondaggio realizzato per conto di AXA Investment Managers. Un quarto delle persone interpellate non è peraltro stato in grado di dire presso quale cassa è assicurato.

Il sondaggio presentato oggi a Zurigo è stato realizzato dall'istituto Isopublic su un campione di 685 persone. Il 91% degli intervistati ha detto che se potesse scegliere la cassa pensioni il criterio più importante sarebbe la sicurezza del capitale.

Il secondo fattore citato dagli interpellati è la chiarezza delle informazioni ricevute. Il livello delle rendite e degli interessi sul capitale è invece soltanto la quinta priorità, scelta da poco meno di una persona su quattro.

"Le conseguenze della crisi finanziaria, che ha fatto perdere ad alcuni assicurati negli USA la totalità dei soldi investiti per la pensione, sembra creare insicurezza anche in Svizzera", ha dichiarato Christina Böck, responsabile degli investimenti di AXA Investment Managers.

Dallo studio emerge pure che il 51% degli svizzeri è favorevole alla libera scelta della cassa pensioni. In generale però le conoscenze riguardo al secondo pilastro sono piuttosto lacunose: un intervistato su quattro non è stato in grado di indicare la sua cassa. Lo stesso dicasi per il 12% di chi già beneficia di una rendita.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS