Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Rendimenti positivi per le casse pensioni svizzere: l'indice calcolato da Credit Suisse ha chiuso il 2016 su un valore record di 159,91 punti (base di 100 punti all'inizio del 2000).

Nel corso del quarto trimestre l'indicatore è salito di 1,29 punti, pari allo 0,81%, ha indicato oggi la grande banca.

La performance è stata negativa in ottobre (-0,72%), poco dinamica in novembre (+0,16%) e robusta in dicembre (+1,38%).

Al buon andamento trimestrale hanno contribuito le azioni estere (+0,92%) e quelle svizzere (+0,15%), nonché gli investimenti alternativi e gli immobili (+0,13%). Negative si sono mostrate per contro le obbligazioni in franchi (-0,52%), quella estere (-0,04%) e le ipoteche (-0,02%).

Sull'insieme dell'anno tutti i veicoli d'investimento si presentano positivi. I rendimenti migliori sono stati realizzati con le azioni straniere (+1,58%), gli immobili (+1,17%) e con le obbligazioni in franchi (+0,43%).

Il livello dell'indice della rimunerazione minima LPP è aumentato di 0,47 punti (+0,31%), portandosi a quota 150,59. Nel trimestre in rassegna il rendimento dell'indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere ha superato così dello 0,50% l'obiettivo LPP.

Il calcolo dell'indice Credit Suisse delle casse pensioni si basa sui rendimenti ottenuti dagli istituti di previdenza (al lordo della deduzione delle spese di gestione) che hanno i loro valori patrimoniali depositati presso la banca.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS