Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel 2016 il tasso è tornato a salire: in base a una simulazione si può ritenere che in agosto abbia raggiunto il 105,2% (foto d'archivio).

Keystone/MARTIN RUETSCHI

(sda-ats)

Il tasso di copertura delle casse pensioni è sceso nel 2015 al 104,1%, 1,7 punti percentuali in meno dell'anno prima. Si tratta della prima flessione dal 2011, quando era al 96,2%, sottolinea la società di consulenza Complementa in un comunicato odierno.

Questa contrazione non è comunque paragonabile a quelle subite nel 2001 con lo scoppio della bolla "dotcom" o nel 2008 con la crisi finanziaria, ha spiegato in una conferenza stampa a Zurigo il responsabile dello studio, Jürgen Rothmund. Allora vi era stato un crollo rispettivamente di 26,7 e di 17,4 punti. Inoltre nel 2016 il tasso è tornato a salire: in base a una simulazione si può ritenere che in agosto abbia raggiunto il 105,2%.

L'analisi viene pubblicata da 22 anni. Nell'ultima edizione sono state considerate circa 400 casse con un patrimonio previdenziale di 530 miliardi di franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS