Il consigliere federale Ignazio Cassis ha incontrato oggi a Berna il ministro degli esteri austriaco Alexander Schallenberg, alla prima visita fuori dai confini nazionali. Relazioni bilaterali e politica europea della Svizzera i temi al centro del colloquio.

Cassis, si legge in una nota diffusa in serata dal Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), ha informato il collega sullo stato del dossier europeo. Accompagnato dal segretario di Stato Roberto Balzaretti, ha inoltre spiegato che il governo intende assicurare e sviluppare la via bilaterale attraverso la conclusione di un accordo istituzionale con Bruxelles.

Oltre a sottolineare gli stretti rapporti fra Svizzera e Austria in vari ambiti, i due ministri si sono soffermati su argomenti di portata internazionale. Fra questi la situazione in Medio Oriente e il conflitto nell'Ucraina orientale.

Vienna è uno dei principali partner commerciali di Berna: dal 2015 gli scambi superano i 20 miliardi di euro. La Confederazione è uno dei principali investitori nel Paese confinante e le imprese elvetiche forniscono lavoro a circa 34'000 persone in Austria, ricorda il DFAE.

Schallenberg era al suo viaggio inaugurale da ministro degli esteri da membro del governo, formatosi di recente con un'alleanza fra i popolari del cancelliere Sebastian Kurz e i Verdi. Questa "tradizione della prima visita", conclude il comunicato, risale al 1946, quando il leader austriaco Leopold Figl scelse Berna quale sua destinazione iniziale come segno di ringraziamento per l'aiuto ricevuto nel dopoguerra.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.