Con i voti della maggioranza assoluta indipendentista il Parlament catalano ha adottato la 'legge Puigdemont' che consente l'elezione a distanza del presidente della Generalità nonostante il veto di Madrid.

Il governo spagnolo del premier Mariano Rajoy ha preannunciato ricorso immediato alla corte costituzionale di Madrid che dovrebbe procedere alla sospensione cautelare della riforma.

La normativa è stata approvata con 70 voti a favore e 65 contrari. La corte costituzionale spagnola ha già vietato la rielezione a distanza del presidente deposto Carles Puigdemont in esilio in Europa da sei mesi inseguito da mandato di cattura spagnolo.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.