Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Per Marino Rajoi il referendum sulla secessione della Catalogna non s'ha da fare

KEYSTONE/EPA EFE/MARISCAL

(sda-ats)

Il premier conservatore spagnolo Mariano Rajoy ha detto questa mattina a Madrid che il referendum sull'indipendenza della Catalogna annunciato per il primo ottobre dal presidente secessionista catalano Carles Puigdemont "non si farà".

"Dico a tutti: potete stare tranquilli, il governo sa perfettamente che cosa deve fare" ha detto ai cronisti nella sede del Congresso dei deputati.

Rajoy ha più volte dichiarato "illegale" e contrario alla costituzione spagnola approvata nel 1978 nella transizione fra dittatura e democrazia il referendum catalano e ha promesso di impedirlo.

Puigdemont continua invece a garantire che il referendum avrà luogo come previsto il primo ottobre. Il decreto di convocazione non è stato ancora firmato per evitare fino all'ultimo un immediato ricorso di Madrid davanti alla corte costituzionale, che sua volta dichiarerà immediatamente illegale il voto.

Rajoy oggi ha insistito che "in nessun modo" permetterà lo svolgimento del referendum catalano.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS