Il presidente del Parlament catalano ha reso noto che sarà domani a Ginevra per dei colloqui con la Commissione dei diritti umani dell'Onu.

Questo per denunciare il mancato rispetto da parte della Spagna della raccomandazione sul rispetto dei diritti politici del candidato Jordi Sanchez.

Il giudice spagnolo Pablo Llarena ha nuovamente vietato la settimana scorsa a Sanchez, in carcere preventivo a Madrid da sei mesi, candidato alla presidenza della Catalogna, di presentarsi all'elezione davanti al Parlament.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.