Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - La Catena della solidarietà ha ricevuto nel 2009 donazioni pari a 23,7 milioni di franchi, contro i 9,2 milioni dell'anno precedente. Oltre 33 milioni sono stati spesi per progetti d'aiuto, ha comunicato l'associazione nel suo rapporto annuale.
Il 2009 è stato un anno ricco: gli svizzeri hanno spalancato i propri portafogli per aiutare le vittime del conflitto a Gaza, del sisma in Italia e delle inondazioni in Africa.
Solamente in occasione della giornata nazionale della solidarietà per le vittime delle catastrofi naturali in diversi paesi asiatici, organizzata lo scorso ottobre, la Catena è riuscita a raccogliere 13,2 milioni di franchi. L'anno passato sono stati avviati 133 nuovi progetti in Svizzera e 29 all'estero, organizzati da 25 enti di mutuo soccorso.
La Catena della solidarietà non è comunque solo votata agli interventi in seguito a catastrofi, si legge nel rapporto annuale. L'associazione ha fornito assistenza a oltre 2'500 persone in difficoltà economica in Svizzera, versando un milione di franchi. Ha inoltre sostenuto 18 progetti di aiuto all'infanzia in 13 paesi diversi, con un investimento totale di 1,3 milioni di franchi.

SDA-ATS