Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SOLETTA - Dopo l'incendio doloso all'altare del 4 gennaio scorso, la Cattedrale dei Santi Orso e Vittore di Soletta dovrà essere risanata per un ammontare di circa quattro milioni di franchi. L'edificio di culto rimarrà chiuso durante i lavori che si protrarranno sino all'autunno del 2012. Il restauro sarà finanziato grazie a donazioni private.
Secondo la parrocchia cattolico-romana di Soletta, i danni materiali sono valutati tra uno e due milioni di franchi. Queste spese saranno coperte dalle assicurazioni immobiliari. Ulteriori due milioni di franchi saranno necessari per pulire a fondo l'edificio sacro, tipica costruzione del classicismo barocco.
Alla parrocchia di Soletta, che conta attualmente 3'800 membri, mancano però i soldi. Per questo l'associazione Pro Cattedrale Santi Orso e Vittore ha avviato una raccolta di fondi, ha indicato oggi ai media il suo presidente, il consigliere di Stato solettese Walter Straumann (PPD). L'associazione si aspetta che la Confederazione e il cantone si pronunceranno a favore di sovvenzioni.
Il 4 gennaio, un uomo di 61 anni aveva versato una decina di litri di benzina su un tappeto presso l'altare principale, dandogli poi fuoco con una candela. Il piromane, reo confesso, è un disoccupato di nazionalità svizzera residente ad Olten. I motivi del suo gesto sono sconosciuti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS