Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le autorità russe hanno chiesto all'Italia di fornire tutte le informazioni sull'arresto del ceceno Ruslan Umarov, 35 anni, fratello del sedicente Emiro del Caucaso Doku Umarov, leader della guerriglia del Caucaso del Nord e ricercato numero uno da parte di Mosca. Lo riferisce l'agenzia Interfax citando una fonte di polizia.

L'uomo - secondo quanto riferiva la stampa locale italiana nei giorni scorsi - sarebbe stato fermato su segnalazione dei servizi segreti francesi mentre era a bordo di un treno, alla stazione ferroviaria di Mestre (Venezia). Successivamente sarebbe stato detenuto per alcuni giorni nel Centro di identificazione ed espulsione per immigrati clandestini (Cie) di Gradisca d'Isonzo (Gorizia). Ruslan, secondo quanto riferito ieri dal quotidiano "Il Piccolo" di Trieste, avrebbe chiesto asilo politico in Italia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS