Navigation

Ceneri: FFS, da settembre test finali nella galleria di base

Cabina di guida di un treno fotografata durante un test eseguito all'interno della galleria di base del Monte Ceneri. KEYSTONE/GAETAN BALLY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 agosto 2020 - 10:46
(Keystone-ATS)

Da settembre e fino al 13 di dicembre, data che coincide col cambio dell'orario ferroviario, le FFS eseguiranno nella nuova galleria di base del Ceneri l'esercizio di prova per treni passeggeri e convogli merci.

Si tratta degli ultimi test prima del via libera definitivo all'esercizio commerciale del traforo che verrà inaugurato ufficialmente il 4 di settembre.

L'autorizzazione per gli ultimi test è stata rilasciata oggi dall'Ufficio federale dei trasporti (UFT). La prova servirà ad attuare e a intensificare gradualmente i processi operativi, a testare gli impianti e a documentare l'idoneità del sistema, in vista del rilascio dell'autorizzazione per l'attività commerciale regolare in dicembre.

L'inizio dei test finali coincide col passaggio dell'opera dall'impresa costruttrice AlpTransit San Gottardo SA (ATG) al gestore FFS. La ATG esegue le corse di prova per verificare il funzionamento sicuro di tutti gli impianti e di tutti i sistemi dallo scorso mese di marzo. A causa degli effetti della pandemia di coronavirus, questa fase di test ha dovuto essere interrotta per cinque settimane ed è stata ripresa il 20 aprile, nel rispetto di determinate condizioni, precisa una nota odierna dell'UFT.

Il 30 aprile un treno speciale ICE-S ha attraversato la galleria a 275 km/h. Un'esercitazione di soccorso prevista per metà giugno è stata rinviata ad ottobre a causa dell'epidemia; un'esercitazione con figuranti ha avuto luogo all'inizio di giugno.

La galleria di base del Ceneri è lunga 15,4 km e si estende da Camorino a Vezia. Con il cambio di orario a metà dicembre, le FFS offriranno la gran parte dei collegamenti previsti nel traffico passeggeri, con una maggior frequenza di treni da nord a sud e più treni internazionali.

La ferrovia di pianura attraverso le Alpi costituisce il fulcro del corridoio per il trasporto merci Rotterdam-Genova il cui scopo consiste nel trasferire le merci dalla strada alla rotaia e rafforzare così la protezione delle Alpi. Alptransit e il completamento del corridoio di 4 metri attraverso la Svizzera significano, in futuro, maggiori capacità su rotaia.

Inaugurazione in forma ridotta

L'inaugurazione della galleria di base del Monte Ceneri avverrà venerdì 4 settembre a Camorino, intorno a mezzogiorno. Complice il coronavirus, la cerimonia si terrà in forma notevolmente ridotta rispetto a quanto previsto inizialmente, ma vedrà in ogni caso presenti le massime autorità federali e cantonali.

Inizialmente erano previsti 650 ospiti, ma la crisi del coronavirus ha imposto una forma ridotta. Nell'ambito della cerimonia dal portale nord transiterà il primo treno merci attraverso la galleria di base.

Il giorno precedente, la presidente della Confederazione, Simonetta Sommaruga, incontrerà le autorità dei paesi vicini direttamente interessati dal traffico nord-sud. I colloqui verteranno sul traffico merci ferroviario transalpino e su una politica dei trasporti rispettosa dell'ambiente. Le delegazioni si recheranno al portale nord del tunnel per una breve visita.

La galleria entrerà in servizio con il cambio d'orario di metà dicembre 2020 e anche in quell'occasione vi saranno manifestazioni. La festa popolare per la rete ferroviaria celere ticinese, programmata a Bellinzona, Lugano e Locarno, avrà luogo la prossima estate. Grazie alla nuova opera le tre città disporranno di collegamenti decisamente migliori: i tempi di viaggio tra Lugano e Locarno risulteranno quasi dimezzati.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.