Navigation

Centinaia a Basilea in strada malgrado annullamento del carnevale

Malgrado l'annullamento a Basilea, diverse centinaia di persone stamane erano in strada per festeggiare l'inizio dei tre giorni di carnevale, ma solo pochi gruppi erano in maschera. KEYSTONE/GEORGIOS KEFALAS sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 02 marzo 2020 - 13:32
(Keystone-ATS)

Nonostante l'annullamento del carnevale a Basilea, diverse centinaia di persone si sono radunate questa mattina preso per festeggiare nelle strade della città renana. Solo pochi gruppi erano in costume.

Secondo quanto constatato da un giornalista di Keystone-ATS, molte persone, spesso con delle candele, si sono radunate nella piazza del mercato alle 4 del mattino, l'ora che, al suono di pifferi a tamburi, doveva segnare l'inizio dei tre giorni carnevale con il tradizionale "Morgenstraich", introdotto ufficialmente nel 1835.

La polizia era presente, ma non è intervenuta. È stata vista un'auto delle forze dell'ordine che ha seguito tre tamburini e un pifferaio.

Venerdì scorso il Consiglio federale ha vietato tutte le manifestazioni di oltre 1000 persone a causa dell'epidemia di coronavirus. Le autorità di Basilea Città hanno di conseguenza annunciato poco dopo l'annullamento del carnevale. Una tale misura era finora stata presa solo cent'anni fa: nel 1920 la manifestazione fu cancellata per l'epidemia di influenza spagnola.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.