Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono 514 i migranti provenienti dalle coste della Turchia e sbarcati sulle isole greche nelle ultime 24 ore, a un giorno dall'entrata in vigore dell'accordo tra Unione Europea e Ankara.

Secondo le cifre fornite dalle autorità greche, sabato i migranti giunti sulle isole dell'Egeo erano stati 556, venerdì 339 e giovedì 377. In tutto, fino a sabato si contavano 52.500 profughi e migranti bloccati in Grecia dopo che gli altri Paesi lungo la cosiddetta rotta dei Balcani verso l'Europa occidentale e settentrionale hanno chiuso le loro frontiere a chi non è in possesso di documenti validi.

Domani entrerà in vigore l'accordo tra Bruxelles e Ankara che prevede il trasferimento in Turchia dalle isole greche di Lesbo e Chios dei migranti che non hanno diritto d'asilo. Da giorni sono già iniziate le proteste, soprattutto a Chios, di quanti rischiano il trasferimento forzato in Turchia e chiedono di poter rimanere in Grecia.

Nel frattempo, come documentano alcune immagini ottenute dall'agenzia dpa, il sito di Dikili, nella Turchia occidentale, dove dovrebbero essere ospitati i migranti provenienti dalla Grecia, non è ancora stato allestito. Le autorità turche non hanno voluto rilasciare commenti in merito.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS