Navigation

Centrale Leibstadt (AG): calo produzione per stop forzato

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 gennaio 2013 - 11:18
(Keystone-ATS)

La centrale nucleare di Leibstadt (AG) ha prodotto l'anno scorso 7881 gigawattore (GWh) di corrente, con un calo del 17% rispetto al al 2011. La flessione è dovuta alla scoperta di una saldatura difettosa che ha prolungato di cinque settimane il fermo della centrale per i lavori annuali di revisione.

La saldatura difettosa, che interessava una conduttura dell'acqua del circuito primario di raffreddamento, è stata scoperta agli inizi di settembre durante l'esame agli ultrasuoni della calotta del reattore.

Le cinque settimane supplementari sono state sfruttate anche per eseguire diversi lavori che erano pianificati per gli anni successivi, scrivono oggi in una nota i responsabili della centrale. Attraverso questi lavori, la potenza nominale della centrale è stata aumentata di 30 megawatt (MW), per un totale di 1275 MW.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.