Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Heinz Karrer, il CEO dell'impresa energetica Axpo mette in guardia sulla strategia del Consiglio federale: poiché questa punta sulle importazioni - sottolinea Karrer in un'intervista pubblicata oggi dalla "SonntagsZeitung" - la Svizzera rischia "di avere prezzi come in Italia, ossia i più alti d'Europa".

"Se si vuole mantenere l'attuale sicurezza di approvvigionamento del 99,99% o i prezzi concorrenziali della Svizzera a livello internazionale, con questa strategia sarà una sfida molto ardua", ha sottolineato Karrer.

Occorrerà per esempio rafforzare reti elettriche regionali. "Ma un gran numero di progetti potranno essere realizzati solo molto tardi se non mai a causa delle opposizioni e della estrema lentezza delle procedure", ha detto Karrer.

Il Ceo di Axpo chiede con forza un accordo sull'elettricità con l'Europa. Senza intesa, la Svizzera potrebbe per esempio essere esclusa dal mercato dell'elettricità a breve termine. "Il settore dell'elettricità rischia di subire perdite di entrate stimate a oltre 100 milioni di franchi. Le centrali idroelettriche svizzere saranno svalutate", ha aggiunto Karrer.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS