Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I presidenti della direzione delle aziende svizzere sono per il 30% molto ottimisti riguardo all'andamento dei loro affari, un valore superato solo dai loro colleghi cinesi, brasiliani e canadesi. Lo rivela un'indagine effettuata presso 1041 CEO a livello mondiale - per il 3% nella Confederazione - dalla società di consulenza Accenture e dall'impresa di analisi economiche Economist Intelligence Unit (EIU).

Nei 20 paesi presi in considerazione dall'inchiesta la media dei "superottimisti" si attesta al 24%, si legge in un comunicato odierno. Se si aggiungono gli "abbastanza ottimisti" si arriva al 76%, un valore assai più consistenze del 55% di uno studio comparabile del 2009, e che sale all'80% per quanto riguarda la Svizzera.

L'83% dei top manager elvetici si aspetta per quest'anno utili superiori a quelli del 2013. A livello mondiale la quota è invece del 71%.

SDA-ATS