Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I CEO delle aziende svizzere non sono più i meglio pagati d'Europa.

Nella graduatoria delle 100 maggiori imprese del vecchio continente sono stati superati dai loro colleghi spagnoli, afferma uno studio presentato oggi a Zurigo dalla società di consulenza Towers Watson.

In media i compensi complessivi dei numeri uno delle cento imprese si sono attestati nel 2014 a 5,4 milioni di euro. Le società svizzere in classifica - ABB, Credit Suisse, Nestlé, Novartis, Richemont, Roche, Swiss Re, Syngenta, UBS e Zurich - hanno versato 7,0 milioni, il 14% in meno dell'anno precedente, quelle spagnole 7,2 milioni. Il dato superiore iberico viene spiegato con la maggiore componente variabile un fattore che l'anno scorso si è rivelato favorevole.

Seguono Gran Bretagna (6,6 milioni), Germania (5,8), Francia (3,2), Benelux (2,9), Italia (2,6) ed Europa settentrionale (2,3)

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS