Navigation

Cerimonia per Ginsburg, migliaia a camera ardente

Il capo della Corte Suprema John Roberts tiene un discorso, durante una cerimonia ristretta, ricordando la collega Ruth Bader Ginsburg, morta venerdì scorso all'età di 87 anni. KEYSTONE/AP/Andrew Harnik sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 23 settembre 2020 - 17:31
(Keystone-ATS)

"Tosta, coraggiosa, una combattente, una vincente" ma anche "ponderata, attenta, compassionevole, onesta".

Così il capo della Corte Suprema John Roberts ha ricordato oggi la collega Ruth Bader Ginsburg, l'icona liberal e femminista morta nei giorni scorsi a 87 anni, nella cerimonia ristretta con famigliari ed amici nella Great Hall del massimo organo giudiziario americano.

"La sua voce nella corte e nella nostra stanza riunioni era tenue ma quando parlava la gente ascoltava", ha aggiunto.

La salma della giudice è stata accolta da decine di cancellieri allineati a distanza sulla scalinata del monumentale edificio e dagli otto giudici della corte suprema, ritrovatisi insieme per la prima volta dopo il passaggio in marzo alla modalità video per la pandemia.

Dopo la cerimonia è cominciato un pellegrinaggio di migliaia di persone alla camera ardente, dove la bara giace sul catafalco del presidente Abramo Lincoln. Sin dalla sua morte venerdì scorso, una folla di estimatori ha lasciato all'ingresso della corte fiori, bigliettini, candele, cartelli, disegni.

Domani è atteso anche l'omaggio del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, col rischio di contestazioni.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.