Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

GINEVRA - Le prime collisioni di particelle elementari ad un'energia finora mai raggiunta artificialmente sono state ottenute nel superacceleratore Large Hadron Collider (LHC) del CERN di Ginevra.
Viaggiando ad una velocità vicina a quella della luce, i protoni si sono scontrati all'energia di 7000 miliardi di elettronvolt (7 TeV) nell'anello da 27 chilometri dell'LHC, aprendo la possibilità di scoperte capaci di rivoluzionare la fisica.
I fasci di particelle hanno prima cominciato ad allinearsi e a sincronizzarsi, sempre più vicini, fino a sovrapporsi perfettamente e finalmente sono arrivate le collisioni nei quattro grandi esperimenti dell'acceleratore, accompagnate applausi fragorosi, grida di gioia, salti. Ovunque nelle sale di controllo del CERN l'entusiasmo è alle stelle.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS