Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nei prossimi quattro anni saranno investiti 1,84 miliardi di franchi per il completamento delle strade nazionali. Lo ha deciso oggi il Consiglio federale approvando il nono programma pluriennale.

La rete delle strade nazionali è quasi interamente costruita, solo il 4% è ancora in cantiere. Si tratta di una settantina di chilometri che concernono in particolare le circonvallazioni est e ovest di Bienne (A5), il completamento della Transgiurassiana (A16) e dell'A9 in Vallese, nonché la costruzione della nuova Axenstrasse (A4).

In un comunicato, il governo annuncia anche che quest'anno verranno aperte al traffico l'A9 tra Sierre (VS) e Gampel (VS) (apertura parziale), la circonvallazione di Küblis (GR) e l'A16 tra Delémont Est e il confine tra Giura e Berna. L'anno prossimo verrà completata l'A16 (l'ultimo tratto è tra Court (BE) e Tavannes (BE)), e verranno aperte la circonvallazione est di Bienne e l'A9 tra Gampel (VS) e Briga (VS) (apertura parziale).

Le risorse finanziarie per il completamento delle strade nazionali provengono dal Fondo infrastrutturale. Secondo le attuali previsioni sui costi finali il suo ammontare è sufficiente a coprire i progetti approvati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS