Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - UBS deve accollarsi i costi - 40 milioni di franchi - della procedura di assistenza amministrativa con gli Stati Uniti derivanti dalla trasmissione di informazioni bancarie su presunti evasori americani. È quanto prevede il messaggio approvato oggi dal Consiglio federale nel quale s'invitano le Camere ad approvare l'accordo tra la Svizzera e gli Usa sulla grande banca.
L'approvazione del parlamento permetterà sia di garantire che la consegna dei dati dei clienti americani - sospettati di reati fiscali nel loro paese - alle autorità di Washington avvenga secondo procedure conformi allo Stato di diritto sia di evitare ulteriori rischi per l'economia svizzera.

SDA-ATS