Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Negli ultimi anni il numero di auto elettriche in Svizzera è aumentato e continuerà a cresce in futuro. Per questo il Consiglio federale intende agevolare la creazione di una rete efficiente di stazioni di ricarica lungo le strade nazionali.

A fine 2016 ne erano state immatricolate quasi 11'600 e è attesa un'ulteriore espansione. Sulla rete autostradale, lunga 1850 chilometri, sono attualmente in funzione 59 aree di servizio e altre tre sono in progettazione, mentre le aree di sosta sono un centinaio: in media, quindi, rispettivamente una ogni 60 e 40 chilometri.

Le auto elettriche vengono caricate per lo più a casa, sul luogo di lavoro o in stazioni pubbliche, situate spesso presso centri commerciali, ristoranti o sedi aziendali. Grazie in particolare all'iniziativa di privati, la Svizzera può già contare su una rete relativamente densa di stazioni liberamente accessibili.

Il Consiglio federale intende però agevolare la creazione di una rete efficiente e ne indica le modalità nel rapporto sul postulato della Commissione trasporti del Consiglio nazionale. Ritiene ovvio includervi sia le aree di servizio, di proprietà cantonale, sia le aree di sosta, appartenenti alla Confederazione. Costruzione e gestione degli impianti continueranno a essere affidate in ogni caso a investitori privati.

Con l'entrata in vigore, prevedibilmente il 1. gennaio 2018, delle disposizioni attuative del Fondo per le strade nazionali e il traffico d'agglomerato (FOSTRA), la possibilità di collocazione sarà estesa anche alle aree di sosta. Per completare rapidamente la rete è necessario predisporre gli allacciamenti necessari per l'approvvigionamento elettrico.

I gestori dovranno cofinanziare i costi dell'infrastruttura elettrica, senza tuttavia essere tenuti ad ammortizzare l'intero investimento durante il periodo della concessione. Inoltre è prevista una procedura per permettere ai soggetti interessati di candidarsi facilmente e in contemporanea all'assegnazione di più siti di ubicazione degli impianti.

SDA-ATS