Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Da quest'estate il periodo di detenzione dei richiedenti l'asilo in attesa di rinvio verso uno Stato europeo sarà accorciato. È quanto prevedono i nuovi regolamenti europei in materia Dublino III e Eurodac, che entreranno in vigore il primo e il 20 luglio 2015.

Lo ha deciso oggi il Consiglio federale.

Le nuove norme riducono la durata massima delle carcerazioni per i richiedenti respinti, fissandola a sette settimane per i fermi preliminari e a sei settimane per quelli in vista di un allontanamento coatto. In caso di mancata collaborazione, il fermo potrà essere prorogato di ulteriori sei settimane, e con l'accordo dell'autorità giudiziaria potrà poi essere prolungato fino a tre mesi al massimo.

Questa possibilità non è prevista da Dublino III, ma è volta a garantire l'efficacia dell'esecuzione del rinvio. Altri Stati europei hanno adottato disposizioni simili. Attualmente, in Svizzera, un richiedente l'asilo può essere incarcerato per un periodo massimo di 18 mesi, di cui sei in attesa di rinvio.

L'obiettivo di Dublino III è di rendere più efficiente il sistema e di rafforzare le garanzie giuridiche delle persone interessate. Il regolamento Eurodac - la banca dati europea per la registrazione di impronte digitali - concorre all'attuazione efficiente delle norme: le impronte digitali devono infatti essere trasmesse entro 72 ore al sistema centrale europeo, si legge in una nota odierna.

Il nuovo regolamento Dublino III disciplina anche in modo più chiaro i casi che riguardano famiglie e minori non accompagnati e introduce nuove prescrizioni in termini di sicurezza. Per ogni minore non accompagnato, le autorità sono tenute a designare una persona di fiducia incaricata di difenderne gli interessi.

I due regolamenti hanno richiesto alcune modifiche della legge federale sugli stranieri e di quella sull'asilo: ad esempio, nel caso di una domanda d'asilo respinta definitivamente in un altro Stato Dublino, v'è ora la possibilità di non entrare nel merito e di procedere direttamente all'allontanamento verso il Paese d'origine o di provenienza.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS