Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nuove modalità nella procedura d'asilo entreranno in vigore il primo febbraio 2014. Le modifiche sono volte a rendere più rapidi i lavori. Il Consiglio federale ha inoltre adottato modifiche di ordinanza - effettive dal primo gennaio - per i programmi cantonali d'integrazione. Il Parlamento aveva già approvato l'anno scorso le basi legali.

L'Ufficio federale della migrazione esaminerà in linea di massima il contenuto di tutte le domande d'asilo, si legge in un comunicato odierno del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP). L'attuale procedura di non entrata nel merito sarà sostituita da una procedura materiale uniforme.

Inoltre, in occasione della revisione della legge sull'asilo, è stata adeguata anche la legge sugli stranieri: la Confederazione finanzierà del tutto o in parte l'edificazione di istituti cantonali di detenzione per persone in carcerazione amministrativa.

Dal 2014, i fondi destinati all'integrazione di stranieri, rifugiati riconosciuti e persone ammesse provvisoriamente saranno riuniti e versati ai corrispondenti programmi cantonali. I programmi sono finanziati in comune dalla Confederazione e dai Cantoni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS