Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'anno prossimo non ci sarà alcun aumento delle rendite di vecchiaia e di invalidità.

Keystone/AP/Roberto Pfeil

(sda-ats)

Secondo il Consiglio federale un aumento delle rendite AVS/AI per il primo gennaio 2018 "non è sufficientemente giustificato". Nella sua seduta odierna ha deciso pertanto di mantenerle invariate, seguendo così la raccomandazione della Commissione federale AVS/AI.

Il governo verifica almeno ogni due anni se sia necessario adeguare tali pensioni. La decisione odierna si basa sulla media aritmetica tra l'indice dei prezzi e quello dei salari (indice misto), si spiega in un comunicato. "Vista la debole progressione di entrambi gli indici, un aumento delle rendite non sarebbe sufficientemente giustificato", secondo l'esecutivo.

L'ultima crescita delle rendite AVS/AI risale al primo gennaio 2015.

Il mensile minimo di AVS verrà mantenuto a 1175 franchi (in caso di durata di contribuzione completa), mentre quello massimo sarà di 2350 franchi. Dato che la rendita minima AVS serve da base per il calcolo di altre prestazioni e contributi, anche i parametri per il 2018 rimarranno invariati, precisa il Consiglio federale nella nota.

SDA-ATS