Navigation

CF: coronavirus, ristoranti aperti dall'11 maggio

I ristoranti potranno tornare ad accogliere dei clienti il prossimo 11 maggio. Immagine d'archivio. KEYSTONE/ALEXANDRA WEY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 29 aprile 2020 - 14:49
(Keystone-ATS)

I ristoranti potranno tornare ad accogliere dei clienti il prossimo 11 maggio, ha deciso oggi il Consiglio federale, anticipando inoltre alla stessa data la riapertura di musei e biblioteche.

Il governo aveva già fissato e mantiene per l'11 maggio la riapertura dei negozi, dei mercati e delle scuole dell'obbligo.

La sequenza delle singole fasi di apertura si fonda su un'analisi dei rischi, indica un comunicato di quattro dipartimenti federali, diramato in concomitanza con una conferenza stampa a cui partecipano tre consiglieri federali, tra cui il capo del Dipartimento federale dell'interno Alain Berset.

Il settore della ristorazione aveva manifestato un profondo malumore per non essere stato, fino all'ultima seduta del governo, menzionato nella strategia di deconfinamento graduale del governo.

L’11 maggio, gli esercizi della ristorazione potranno riaprire i battenti, ma nel rispetto di severe condizioni. In una prima fase sono ammessi a un tavolo al massimo quattro persone o due genitori accompagnati dai propri figli. Tutti gli ospiti devono essere seduti e tra i diversi gruppi deve essere mantenuta una distanza di due metri o apposti elementi di separazione.

Il Consiglio federale deciderà sugli ulteriori allentamenti nella seduta del 27 maggio prossimo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.