Navigation

CF: coronavirus, trasporti pubblici da evitare per over 65

Per gli anziani meglio evitare treni, tram e bus. KEYSTONE/PETER KLAUNZER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 13 marzo 2020 - 17:01
(Keystone-ATS)

Per lottare contro l'epidemia di coronavirus, il Consiglio federale sconsiglia agli anziani di utilizzare i mezzi pubblici.

L'esecutivo chiede poi ai lavoratori di evitare, per quanto possibile, di spostarsi nelle ore di punta e ai datori di lavoro di essere flessibili.

"Si dovrebbe permettere ai dipendenti di arrivare al lavoro più tardi", ha spiegato la consigliera federale Simonetta Sommaruga in conferenza stampa. Se possibile, deve essere accordato il telelavoro.

Nelle città Sommaruga raccomanda di muoversi a piedi o in bicicletta. Più in generale, chi ha sintomi di una malattia respiratoria e chi ha più di 65 anni non dovrebbe prendere i mezzi pubblici. I trasporti turistici e i gruppi non saranno più autorizzati, ha precisato la presidente della Confederazione.

Misure sono state prese per proteggere la salute degli impiegati del settore, ha proseguito la ministra dei trasporti. Non è ad esempio più possibile avvicinarsi ai conducenti degli autobus e i controlli sui treni sono stati ridotti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.