Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le imprese di mercenari saranno vietate in Svizzera dal prossimo primo settembre. Il Consiglio federale ha fissato oggi la data dell'entrata in vigore della legge federale sulle prestazioni di sicurezza private fornite all'estero (LPSP) e della relativa ordinanza.

La nuova legislazione instaura l'obbligo di dichiarazione per le società che forniscono prestazioni di sicurezza oltre frontiera.

La necessità di regolamentare questo genere di imprese era apparsa evidente dopo le rivelazioni di stampa dell'agosto 2010 in merito alla costituzione di una holding a Basilea da parte della Aegis Defense Services. La società con sede centrale a Londra, fondata nel 2002, è uno dei maggiori gruppi di mercenari al mondo.

La nuova regolamentazione - indica una nota dell'Ufficio federale di giustizia - si applica alle società che forniscono prestazioni di sicurezza all'estero, anche su incarico delle autorità federali. A queste imprese sarà vietato partecipare direttamente a un conflitto armato.

Il divieto del mercenarismo comprenderà il reclutamento, la formazione e la messa a disposizione di personale in Svizzera e all'estero, nonché le attività che favoriscono gravi violazioni dei diritti umani. Sarà vietata, ad esempio, la gestione di un carcere in uno Stato in cui si ricorre notoriamente alla tortura.

Ogni impresa che intenderà fornire prestazioni di sicurezza private all'estero dovrà dichiararlo preventivamente alla Direzione politica del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE). Sottostaranno all'obbligo, ad esempio, la protezione di persone e la custodia di beni e immobili se avvengono in luoghi o situazioni delicati, ma anche i controlli di persone e la custodia di detenuti.

La Direzione politica del DFAE deciderà entro 14 giorni se l'attività dichiarata richiede l'avvio di una procedura di esame e la vieta se risulta contraria agli obiettivi specificati nella legge. Il DFAE potrà ispezionare senza preavviso i locali commerciali dell'impresa e prendere visione documenti. Le violazioni della legge saranno punite con una pena detentiva fino a tre anni o con una pena pecuniaria.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS