Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dimissioni ai vertici di Armasuisse: il direttore Ulrich Appenzeller, sangallese di 52 anni, lascerà a causa di divergenze d'opinione sui compiti e sul ruolo del capo dell'armamento. Il Consiglio federale ha accettato oggi lo scioglimento consensuale del rapporto di lavoro, indica una nota odierna del Dipartimento federale della difesa (DDPS).

L'annuncio delle sue dimissioni giunge dieci giorni dopo il "no" del popolo all'acquisto degli aerei da combattimento Gripen. Raggiunto dall'ats, il portavoce di Armasuisse Kaj-Gunnar Sievert ha detto che l'esito della votazione sui caccia non ha alcun rapporto con la partenza di Appenzeller.

"La sua partenza era già stata decisa in precedenza", ha spiegato Sievert, il quale ha negato che fra il capo del Dipartimento federale della difesa Ueli Maurer e Appenzeller vi fossero delle ruggini.

Il contratto di lavoro di Appenzeller scade per fine gennaio 2015. Il capo di Armasuisse lavorerà in ogni caso fino in luglio. Come già in altri casi, gli verrà versato un anno di stipendio quale indennità di partenza.

Giurista di formazione, il sangallese era stato nominato capo di Armasuisse il primo luglio 2011. Nel comunicato del DDPS, Ueli Maurer ringrazia Appenzeller per i lunghi anni dedicati con impegno e lungimiranza al servizio del dipartimento e della Confederazione. Il posto di capo dell'armamento sarà messo a concorso a tempo debito.

SDA-ATS