Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BELLINZONA - Temi che stanno particolarmente a cuore al Canton Ticino sono stati posti all'attenzione delle autorità federali nel corso dell'incontro avvenuto oggi a Bellinzona tra il Consiglio federale, in trasferta al sud delle Alpi, e il Consiglio di Stato ticinese. Le questioni sono riassunte in una lettera che il presidente del governo ticinese Luigi Pedrazzini ha consegnato alla presidente della Confederazione Doris Leuthard e ai suoi colleghi.
"Il nostro incontro con il governo ticinese è stato il segno concreto dell'interesse che la Berna federale porta a questo cantone", ha affermato Doris Leuthard nel corso di un incontro con la stampa.
"Lavoreremo per migliorare le nostre relazioni con l'Italia soprattutto per quanto concerne i problemi fiscali", ha aggiunto. "Abbiamo contattato il ministro dell'economia italiano Giulio Tremonti e aspettiamo un suo segno per rilanciare il dialogo tra i due paesi. L'Italia ha come noi interesse a buone relazioni bilaterali", ha aggiunto.
"I temi sollevati dal Consiglio di stato ticinese non devono essere considerati come rivendicazioni regionali, ma vogliono avere una valenza nazionale", ha dichiarato da parte sua Pedrazzini.
Per permettere alla Svizzera di valorizzare pienamente la sua componente culturale è stata posta in evidenza la necessità di aumentare la presenza di funzionari italofoni nell'Amministrazione federale e di mantenere l'attuale offerta dei programmi della SSR anche nella Svizzera Italiana, come pure di sostenere iniziative per migliorare in Italia la conoscenza della Svizzera. Il cantone ha anche chiesto di confermare il ruolo del Festival del Film di Locarno quale manifestazione culturale d'importanza nazionale. Si è parlato anche del sostegno all'attività dell'Orchestra della Svizzera Italiana e al progetto Gottardo 2020.
Un altro tema sollevato è stato quello del risanamento del tunnel autostradale del San Gottardo, coinvolgendo il Canton Ticino nella valutazione degli scenari d'intervento, e la necessità di proseguire e attuare senza indugio i progetti ferroviari che devono completare la realizzazione verso sud di AlpTransit.

SDA-ATS