Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La presidente del consiglio di amministrazione dell'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA) Anne Héritier Lachat ha rassegnato le dimissioni per la fine dell'anno. Lo ha annunciato oggi il Consiglio federale.

Il suo successore sarà Thomas Bauer, fino al 2014 Partner nella divisione giuridica di Ernst & Young. Membro dell'UDC, Bauer - 60 anni, residente a Therwil (BL) e attualmente impiegato presso il Tribunale cantonale di Basilea Campagna - entrerà nel consiglio di amministrazione della FINMA già il 1° agosto. Succederà alla socialista Héritier Lachat dal 1° gennaio 2016.

Bauer è stato scelto per la sua comprovata esperienza, che spazia dal diritto bancario, all'obbligo di diligenza e di prevenzione del riciclaggio di denaro. "Al temine di una procedura di selezione durata mesi, è apparso chiaro che era il candidato ideale", ha detto la consigliera federale Eveline Widmer-Schlumpf presentando il futuro presidente alla stampa.

Oltre a Héritier Lachat, che presiede il consiglio di amministrazione della FINMA dal 2011, lascia anche il vicepresidente Paul Müller. A seguito delle sue dimissioni, e di quelle precedenti di Jean-Baptiste Zufferey e Joseph Rickenbacher, il governo ha nominato tre nuovi membri del cda: Renate Schwob, residente a Baar (ZG), Marlene Amstad, residente a Hong Kong e Zurigo, e Bernard Keller, residente a Cadro (TI).

Fino al suo pensionamento avvenuto alla fine dello scorso anno, Keller era CEO della Banca Julius Bär Lugano e membro della direzione generale di Julius Bär. Con lui è stata eletta nel consiglio di amministrazione della FINMA una persona che conosce profondamente la piazza finanziaria ticinese, fa notare il governo.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS