Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dal primo di aprile, sarà possibile organizzare in Svizzera gare di Formula E (elettriche). La deroga all'attuale divieto delle competizioni pubbliche è stata approvata oggi dal Consiglio federale.

La decisione odierna dell'Esecutivo apre le porte alla candidatura delle città interessate a ospitare la Formula E. Alcune città svizzere - Zurigo e Losanna per esempio - hanno già mostrato interesse per una simile manifestazione. Lugano si è invece ritirata dalla corsa.

Per garantire la sicurezza della circolazione, precisa una nota dell'Ufficio federale delle strade, dovrà tuttavia essere definita una velocità massima adeguata alla corsa e ai veicoli, il cui controllo e rispetto saranno assicurati da obblighi specifici stabiliti dall'autorità cantonale.

Per motivi pratici e giuridici, il Governo ha anche deciso di aumentare dagli attuali 25 a 35 kw il limite della potenza motore per la categoria di motoveicoli "A limitata" (adeguamento patente A2 nell'Ue).

Le case produttrici hanno infatti sospeso la fabbricazione di modelli di base da 25kw per concentrarsi su quelli da 35kW, svantaggiando così i motociclisti svizzeri rispetto a quelli dei Paesi limitrofi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS