Navigation

CF: il governo non si sbottona sulla vertenza fiscale con gli USA

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 febbraio 2012 - 16:31
(Keystone-ATS)

Sulla consegna di dati bancari agli Stati Uniti, varie questioni sono ancora in sospeso. Il Consiglio federale non è tuttavia intenzionale a fornire particolari supplementari fintanto che i negoziati sono in corso.

Il quantitativo di dati codificati trasmessi, non ammonta comunque a milioni. Per una banca sono tuttavia citati 20'000 pagine di dati criptati, ha dichiarato il portavoce del governo André Simonazzi, rispondendo ai giornalisti. Egli si è così limitato a ripetere le informazioni comunicate il giorno prima dal Dipartimento federale delle finanze.

Bocche cucite anche per quanto riguarda i dati già trasmessi o ancora da comunicare. Le indiscrezioni non vengono commentate, ha aggiunto il portavoce.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?