Navigation

CF: imposizione imprese, TF non competente per ricorsi

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 agosto 2011 - 17:26
(Keystone-ATS)

Il Tribunale federale (TF) non è competente per decidere in merito ai ricorsi presentati contro la riforma dell'imposizione delle imprese, accolta dal popolo di stretta misura nel febbraio 2008.

Il Consiglio federale ha ribadito oggi la posizione espressa in giugno. Se l'Alta corte non dovesse essere d'accordo, spetterebbe all'Assemblea federale risolvere il conflitto.

I consiglieri nazionali Margret Kiener Nellen (PS/BE) e Daniel Jositsch (PS/ZH) si sono rivolti al Tribunale federale per chiedere di annullare la votazione popolare federale sulla riforma II dell'imposizione delle imprese, accolta col 50,5% di voti.

Entrambi sostengono che le informazioni fornite dalle autorità durante la campagna erano sbagliate o incomplete: si parlava infatti di perdite fiscali per 84 milioni di franchi, mentre stime più recenti valutano i mancati introiti a circa 7 miliardi di franchi sull'arco di dieci anni.

Il Consiglio federale però, come già indicato in una presa di posizione del 10 giugno, giudica che il TF non sia competente per decidere in merito a questi ricorsi. "Una riconsiderazione o revisione di decisioni popolari senza motivi qualificati rimette in discussione decisioni popolari recando pregiudizio alla certezza del diritto", afferma il governo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?