Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dato il franco nettamente sopravvalutato, la Banca nazionale svizzera (BNS) mantiene la politica di interessi negativi e continuerà a intervenire sul mercato valutario quando lo riterrà necessario.

Lo ha affermato oggi il presidente della direzione dell'istituto di emissione Thomas Jordan in occasione del consueto incontro annuale con il Consiglio federale.

Il governo e Jordan hanno discusso anche della situazione congiunturale, dell'andamento dei mercati finanziari, dei bassi tassi di interesse e del contesto normativo degli istituti finanziari, riferisce la Cancelleria federale in un comunicato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS