Le multe massime per chi non rispetta le condizioni lavorative e salariali minime vanno portate da 5'000 a 30'000 franchi. È quanto prevede la modifica della Legge sui lavoratori distaccati trasmessa oggi dal Consiglio federale al Parlamento.

A seconda della gravità del caso, l'autorità competente per le sanzioni potrà rinunciare a infliggere una pena pecuniaria a favore di un divieto di operare in Svizzera per un periodo compreso tra uno e cinque anni. Il provvedimento ha lo scopo di rafforzare l'effetto deterrente della sanzione e l'applicazione delle disposizioni legali.

La sanzione è destinata ai datori di lavoro stranieri che operano in Svizzera con personale distaccato e che non rispettano le condizioni lavorative e salariali elvetiche. Anche i Cantoni potranno infliggere multe più salate a coloro che non rispettano i salari minimi obbligatori previsti nei contratti normali di lavoro.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.