Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Scambio di cariche ai vertici della diplomazia elvetica: Manuel Sager, attuale ambasciatore a Washington, sarà il nuovo capo della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) a partire da novembre 2014 al posto di Martin Dahinden, a sua volta nominato ambasciatore svizzero negli Usa. Lo ha deciso oggi il Consiglio federale.

Sager è entrato nel servizio diplomatico nel 1988. Dopo lo stage, è stato impiegato presso la Direzione del diritto internazionale pubblico, dove nel 1993 ha assunto la direzione della Sezione Diritto internazionale umanitario. È stato viceconsole generale a New York e capo dell'informazione presso l'Ambasciata di Svizzera a Washington, e dal 2002 al 2005 ha presieduto il Coordinamento di diritto internazionale umanitario presso la Direzione del diritto internazionale pubblico.

Nel 2005, Sager è stato nominato ambasciatore e direttore esecutivo presso la Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (BERS) ed è stato a capo della Divisione politica V, Coordinazione di politiche settoriali, presso la Direzione politica a Berna, prima di assumere la sua attuale carica di capomissione a Washington.

"La competenza e la sua pluriennale attività di diplomatico consentono a Manuel Sager di soddisfare in maniera ottimale i requisiti richiesti. Sager dispone di un'ampia esperienza nonché di un'eccellente rete di contatti in ambito internazionale, politico-finanziario ed economico. Conosce inoltre perfettamente le sfide legate alla politica di sviluppo, soprattutto grazie all'impiego quadriennale presso la BERS, e ha dimestichezza con le questioni di politica interna", precisa un comunicato odierno.

SDA-ATS