Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ridurre gli ostacoli che limitano alle imprese tecnofinanziarie l'accesso al mercato e rafforzare la competitività della piazza finanziaria svizzera. Sono gli obiettivi della modifica dell'Ordinanza sulle banche (OBCR), che entrerà in vigore il primo agosto.

Gli adeguamenti mirano a disciplinare in modo appropriato le imprese tecnofinanziarie che offrono servizi al di fuori dell'attività bancaria tipica, si legge in un comunicato governativo odierno.

Tra le agevolazioni previste nella modifica, vi è la creazione di uno spazio per l'innovazione: l'accettazione di depositi del pubblico fino a un milione di franchi dovrà essere considerata a titolo non professionale e quindi resa possibile senza autorizzazione. La novità permette alle imprese di sperimentare un modello aziendale prima di dover chiedere un'autorizzazione.

Inoltre, "la deroga contenuta nell'OBCR concernente l'accettazione di fondi che servono per operazioni di clienti sarà applicata espressamente a un'esecuzione entro 60 giorni, invece dei sette giorni previsti dalla prassi vigente", si legge nella nota.

Le agevolazioni normative si applicano non solo alle imprese tecnofinanziarie, ma anche alle banche. "In questo modo si evita una distorsione della concorrenza", spiega l'esecutivo. Oltre a ciò, le modifiche in questione non influiscono sull'applicabilità della legge sul riciclaggio di denaro.

Il Consiglio federale seguirà da vicino gli sviluppi futuri della digitalizzazione e della tecnofinanza (anche detta "Fintech") e valuterà quali ulteriori misure normative adottare. I relativi lavori, ad esempio quelli tesi a chiarire lo statuto giuridico delle valute virtuali, sono stati avviati e dovrebbero proseguire in modo rapido, precisa il governo nella nota.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS