Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Da inizio aprile 2010, le televisioni private a beneficio di una concessione potranno mandare in onda spot pubblicitari ogni 30 minuti. Lo ha deciso oggi il Consiglio federale, che ha però rinviato la decisione per la SSR, nell'attesa dei risultati dell'esame circa l'importo dei canoni di ricezione.
Rimane quindi in vigore il divieto di pubblicità all'interno dell'offerta online della SSR, mentre le interruzioni pubblicitarie continueranno ad essere ammesse unicamente nelle trasmissioni che durano più di 90 minuti, indica una nota odierna del Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC).
Con la modifica all'ordinanza sulla radiotelevisione (ORTV), l'esecutivo intende adeguare le disposizioni elvetiche in materia di pubblicità e sponsorizzazione alla minore severità delle norme internazionali e ciò per evitare che le tivù svizzere risultino svantaggiate rispetto alle "finestre" pubblicitarie estere.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS