Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

A partire dal mese di luglio, i fornitori di servizi postali non dovranno più richiedere un'autorizzazione per il lavoro notturno e domenicale. È quanto prevede una revisione dell'Ordinanza sul lavoro approvata oggi dal Consiglio federale. Tale disposizione non vale per chi è impiegato agli sportelli oppure nella consulenza ai clienti.

La nuova disposizione speciale, indica una nota odierna della Segreteria di stato dell'economia (SECO), è valida per i fornitori di servizi postali che offrono prestazioni rientranti nel servizio universale conformemente a quanto disposto dall'articolo 29 dell'ordinanza sulle poste.

La nuova disposizione concede inoltre alle aziende interessate la possibilità di accordare in blocco per un anno civile il riposo compensativo per il lavoro effettuato nei giorni festivi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS