Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Consiglio federale ha deciso oggi di prorogare per un periodo di ulteriori tre anni il blocco di tutti i valori patrimoniali detenuti in Svizzera dai deposti presidenti tunisino Zine el Abidine Ben Ali ed egiziano Hosni Mubarak nonché da persone politicamente esposte facenti capo alla loro sfera d’influenza.

L'obiettivo della proroga è di concedere più tempo alle indagini penali in corso in Tunisia e in Egitto volte ad accertare la provenienza di tali fondi. Con questa decisione, il governo tiene conto del mutato clima politico nei due Paesi, indica un comunicato del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS