Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - La legge sulla protezione della popolazione e sulla protezione civile viene parzialmente rivista: in futuro la durata complessiva degli interventi di un milite di PC sarà limitata a quaranta giorni al massimo per anno civile, di cui tre settimane al massimo a favore di interventi di pubblica utilità. Nuovi rifugi saranno realizzati solo nel caso di grandi costruzioni.
Con l'entrata in vigore nel 2004 della legge federale del 2002 è stato istituito il sistema integrato della protezione della popolazione. Esso comprende organizzazioni partner quali polizia, pompieri, sanità pubblica, servizi tecnici e protezione civile nonché gli organi cantonali, regionali o comunali di condotta. La sua missione principale - ricorda in un comunicato il DDPS - è proteggere la popolazione e le sue basi vitali in caso di catastrofi, situazioni d'emergenza e conflitto armato. Tale protezione compete in linea di principio ai Cantoni, mentre la Confederazione assume compiti di coordinamento.
Il sistema ha dimostrato la sua efficienza, soprattutto durante le alluvioni del 2005 e del 2007. Tuttavia sono stati individuati, in settori specifici, alcuni punti da migliorare, secondo il messaggio governativo in cui propone la revisione parziale della legge.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS