Navigation

CF: riveduti i contributi all'esportazione prodotti agroalimentari

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 novembre 2011 - 10:49
(Keystone-ATS)

I contributi all'esportazione di prodotti agroalimentari saranno riveduti. Il Consiglio federale ha infatti modificato oggi due ordinanze d'applicazione della Legge federale sull'importazione e l'esportazione dei prodotti agricoli trasformati, che entreranno in vigore rispettivamente in gennaio e febbraio 2012.

Questa legge permette di indennizzare l'industria agroalimentare confrontata ai prezzi delle materie prime, notoriamente più elevati in Svizzera. Concretamente, i contributi all'esportazione di prodotti a base di uova saranno abbandonati poiché questi spesso contengono molte uova estere. Anche il latte scremato trasformato non beneficerà più di aiuti.

I soldi risparmiati permetteranno di compensare il prezzo del latte e dei cereali. Lo zucchero non beneficerà invece di alcun indennizzo, come già avviene oggi.

In futuro a essere competente per decidere l'assegnazione dei contributi all'esportazione sarà il Dipartimento delle finanze (DFF) e non più il Consiglio federale. È inoltre stata modificata la procedura per la richiesta degli aiuti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?