Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'età minima per svolgere lavori pericolosi durante un tirocinio verrà abbassata da 16 a 15 anni. È quanto ha deciso oggi il Consiglio federale, dal momento che molti giovani iniziano la formazione professionale di base proprio a quell'età. Misure d'accompagnamento sono previste per tutelare salute e sicurezza degli apprendisti. La modifica della pertinente ordinanza sarà valida dal primo di agosto.

A seguito dell'armonizzazione nazionale della durata e degli obiettivi dei livelli di formazione (Concordato HarmoS), sempre più ragazzi sotto i 16 anni incominceranno una formazione professionale di base.

Il Consiglio federale ha perciò modificato l'ordinanza 5 concernente la legge sul lavoro (OLL 5) portando a 15 anni l'età minima per effettuare lavori pericolosi, si legge in un comunicato odierno del Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca (DEFR).

L'ordinanza rivista, che entrerà in vigore il primo agosto di quest'anno, prevede misure di accompagnamento relative alla sicurezza sul lavoro e alla protezione della salute. Queste dovranno essere elaborate dalle organizzazioni del mondo del lavoro e approvate dalla Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione (SEFRI) entro tre anni dall'entrata in vigore della modifica.

Entro i due anni successivi i Cantoni dovranno poi riesaminare e integrare le autorizzazioni per formare apprendisti. L'età minima di 16 anni si applicherà finché non saranno attuate tutte le misure. Se le misure non saranno applicate entro la scadenza, le persone in formazione con meno di 18 anni non potranno più esegure lavori pericolosi durante la formazione.

SDA-ATS