Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il divieto di segnalare la presenza di radar, introdotto con il primo pacchetto di misure Via sicura, non va abolito. È l'opinione del Consiglio federale che invita il Parlamento a respingere una mozione del consigliere nazionale Walter Wobmann (UDC/SO) che chiede di modificare la legge federale sulla circolazione stradale (LCStr) per ammettere nuovamente le segnalazioni di controlli della circolazione.

Per il solettese, questo divieto non serve alla sicurezza stradale, dal momento che i conducenti avvertiti osservano i limiti di velocità massimi imposti. Si tratta piuttosto di uno strumento per aumentare i proventi delle multe.

Per il governo, invece, queste segnalazioni vanno proprio a vantaggio di coloro che non rispettano le regole stradali. Gran parte degli utenti della strada, inoltre, chiedono "che i comportamenti irregolari vengano rilevati e puniti". I controlli hanno anche carattere preventivo e incentivano l'adozione di un comportamento corretto, conclude il Consiglio federale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS