Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il governo ha rinnovato il contributo di 22 milioni all'UNICEF.

KEYSTONE/EPA/YAHYA ARHAB

(sda-ats)

Il Consiglio federale ha deciso oggi di rinnovare il suo contributo generale di 22 milioni di franchi al Fondo delle Nazioni unite per l'infanzia (UNICEF) per il 2017.

L'UNICEF svolge un ruolo fondamentale nella promozione dei diritti del fanciullo e si impegna, in particolare, per la protezione dei bambini in situazioni di conflitto, viene ricordato in un comunicato governativo odierno.

Dal 2000 la diminuzione della mortalità infantile ha permesso a 48 milioni di bambini di arrivare a festeggiare il quinto compleanno. L'UNICEF ha contribuito inoltre a far sì che le strutture di base per le cure ostetriche e neonatali d'urgenza funzionino al 100%, 24 ore al giorno, sette giorni su sette, in 43 Paesi. Nel 2015, oltre 7,5 milioni di bambini in una situazione umanitaria difficile hanno poi beneficiato dell'insegnamento scolastico.

Malgrado questi successi sono ancora numerose le difficoltà: 535 milioni di bambini vivono in Paesi colpiti da conflitti o catastrofi, una situazione che conferma la necessità dell'esistenza dell'agenzia Onu, viene sottolineato nella nota. Per questo il governo accorda un contributo di 22 milioni per il 2017.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS