Navigation

CF: via libera al nuovo svincolo di Sigirino

Via libera al nuovo svincolo di Sigirino KEYSTONE/GAETAN BALLY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 27 maggio 2020 - 14:16
(Keystone-ATS)

Via libera alla nuova uscita di Sigirino, lungo l'A2. Il Consiglio federale ha approvato oggi il progetto generale dello svincolo autostradale che mira a rendere definitiva la struttura provvisoria realizzata per il cantiere della galleria di base del Ceneri.

La nuova infrastruttura permette di sgravare la strada cantonale e gli svincoli di Rivera e Lugano Nord. La rete principale nell'area della valle del Vedeggio verrà così utilizzata in modo più efficiente. A guadagnarci sarà la popolazione residente che beneficerà di una migliore qualità di vita.

L'opera prevede un collegamento sopraelevato fra entrate e uscite autostradali, oltre a un allacciamento alla rete cantonale in corrispondenza del nucleo di Sigirino. È inoltre prevista una rampa per permettere ai mezzi di manutenzione e soccorso l'accesso all'autostrada in caso di incidente.

Secondo la pianificazione attuale, i lavori partiranno nel 2024 e si protrarranno per circa tre anni. È prevista una spesa di circa 20 milioni di franchi, l'80% dei quali a carico del Canton Ticino e il restante 20% della Confederazione.

La proposta di creare uno svincolo definitivo riutilizzando gli accessi costruiti nel quadro del cantiere AlpTransit era stata avanzata nel 2012 dai comuni di Bedano, Gravesano, Mezzovico-Vira, Monteceneri e Taverne-Torricella. Dopo gli approfondimenti necessari, l'Ufficio federale delle strade (USTRA) aveva dato il suo "ok". Il progetto è poi stato inserito nel Programma d'agglomerato del Luganese di terza generazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.