Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Consiglio federale ha approvato oggi il messaggio sugli immobili del Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS) per l'anno in corso che prevede crediti per un totale di 467,61 milioni di franchi, compresi 55 milioni per il risanamento della caserma di Isone e 12,33 milioni per il nuovo centro logistico dell'esercito sul Monte Ceneri. Gli investimenti sono destinati in prevalenza all'infrastruttura d'istruzione e d'impiego dell'esercito.

Per l'infrastruttura d'istruzione sono previsti circa 135 milioni di franchi, di cui 71,94 milioni sono destinati al risanamento totale della caserma sulla piazza d'armi di Thun (BE). Altri 55 milioni di franchi sono previsti per il risanamento totale della caserma e la sostituzione della sala polivalente sulla piazza d'armi di Isone. Per quanto riguarda l'infrastruttura d'impiego, gli investimenti ammontano a circa 85 milioni di franchi, indica una nota del DDPS.

Con un credito di circa 229 milioni saranno finanziati singoli progetti fino a 10 milioni a favore di tutti i locatari nel DDPS, ma anche misure immediate necessarie per l'attuazione del progetto relativo agli stazionamenti dell'esercito.

I progetti sono soggetti alla procedura di approvazione dei piani di costruzioni militari. Ciò garantisce che si tenga conto dell'impatto ambientale, dei Cantoni e dei Comuni nonché degli interessati.

I crediti hanno un'incidenza occupazionale per l'intero Paese pari a circa 4900 persone/anno, sottolinea il DDPS.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS