Navigation

CF:perizie per chiarire sorveglianza BNS

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 gennaio 2012 - 15:33
(Keystone-ATS)

La perizia sulla sorveglianza della Banca nazionale svizzera (BNS) sarà elaborata dal professor Paul Richli, rettore dell'Università di Lucerna. Il Consiglio federale lo ha incaricato oggi di chiarire l'opportunità di adottare provvedimenti, dopo le dimissioni del presidente della direzione generale della BNS Philipp Hildebrand.

La perizia dovrà chiarire compiti e responsabilità definite dalla legislazione in materia di sorveglianza della BNS ed evidenziare il margine di manovra offerto dalla Costituzione per avviare eventuali adattamenti del regolamento.

Potrebbe inoltre essere decisa una seconda perizia che analizza in modo più approfondito gli aspetti legati alla "governance" aziendale nell'istituto di emissione. L'Ufficio federale di giustizia è stato incaricato, in collaborazione con l'Amministrazione federale delle finanze, di elaborare un progetto di mandato in vista di questa perizia.

Il Consiglio federale ha pure nominato un gruppo di lavoro interdipartimentale sotto la guida dell'Ufficio federale del personale. Ha il compito di analizzare nell'amministrazione le regole di comportamento relative agli abusi in materia d'informazioni insider. Ove fosse il caso, avrà il compito di elaborare proposte in vista di armonizzare la regolamentazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?